COME ENTRARE NEL MONDO DEI CASTING CONSIGLI DA UN ESPERTA

Uno dei primi consigli che posso darvi e’ quello di STUDIARE STUDIARE STUDIARE.    Tutto quello di cui parlo e’ universale, può andare bene sia per attori o modelli già avviati e professionisti che per i nostri piccoli che si avvicinano per le prime volte a questo mondo.

Il mondo dei casting e’ vasto e pieno di cose da scoprire. Chi vuole avvicinarvisi deve avere delle solide basi per presentarsi al meglio ai provini.                                                    La prima fase, la più importante e’ sapere come presentarsi ad un provino o a un video provino. Chi non conosce l’attore/modello o il bambino si sofferma su elementi essenziali per fare la sua scelta.                                                                                                        A voi sembra non casuale che scelgono gli stessi, o non siate abbastanza considerati dagli addetti ai lavori, ma tutto ruota sulla prima impressione.                                                                                                                                         Le foto professionali o scattate con certi criteri fanno il primo passo per voi, ma superata la prima selezione da materiale il resto lo fa l’attore o il modello.

Il linguaggio del corpo, oltre alla preparazione, e’ quello che gioca un ruolo fondamentale precisamente e’ un modo di parlare ma al 100% solo visuale.

Il nostro linguaggio del corpo può trasmettere forza, confidenza, scioltezza, fragilità, tensione e molto altro .

Nella vita normale il linguaggio del corpo ci condiziona moltissimo nelle relazioni con gli altri perché tutti noi abbiamo dei recettori che ce lo  fanno decodificare.

Durante il PROVINO , il Casting director sarà’ molto attento a tutte le nostre espressioni, a cominciare dall’ingresso nella sala.

Molti attori sono tranquilli nella loro zona confort del casting perché hanno imparato a gestire tutto per prepararsi per quel momento a partire dall’ingresso nella stanza, al tono della voce, alla sicurezza nel colloqui.

Questo fa capire a molti di voi genitori e a molti attori quanto sia importante una preparazione iniziale prima di presentarsi o di portare i vostri bambini ad un casting.

OGGI VOGLIO REGALARVI UNA CHICCA 

1 SPALLE INDIETRO E PETTO IN FUORI

La vostra mamma non vi ha mai detto :”Stai dritto” ?

a me forse migliaia di volte e’ una cosa fondamentale

STARE DRITTI da l’immagine all’esterno di sicurezza.

La postura e’ tutto e quando abbiamo solo 3 min usi per dimostrare il nostro valore dobbiamo usarli tutti al meglio.

Se non sei sicuro di te e della tua riuscita come possono esserlo gli altri ? I nervi in questo giocano un brutto scherzo si tirano e ti incurvano e quindi MAI I NERVI TESI durante un provino !!!!

2 PIANTA BENE I PIEDI A TERRA

E tua nonna non ti diceva mai stai fermo in piedi non ciondolare? ahahah a me si e si aggiungeva a mia mamma e per altre migliaia di volte me lo ripeteva.

Quindi

quando entri nella sala casting, il passo deve essere LUNGO seguendo la direzione di dove devi andare, la gente sicura di se occupa un suo spazio e NON CORRE e quando arrivi al punto destinato al provino stai fermo e pianta bene i piedi per terra! Perché? muovere i piedi dimostra indecisione !

3 STRINGI SICURO DI TE LA MANO AL TUO INTERLOCUTORE

A mia mamma e mia nonna si aggiungeva mio nonno che mi diceva sempre” la stretta di mano deve essere ferma e decisa”.

Questa non e’ un opportunita’ che si realizza sempre ma se ti capitasse stringi la mano con fare deciso senza stritolarla e guarda in viso il tuo interlocutore. Stringere la mano a qualcuno e’ simbolo universale di confidenza quindi da un immagine di se. Inoltre le mani sono il nostro primo contatto con il mondo la nostra energia e’ concentrata li quindi con il tocco si capiscono tante cose … ma questa e’ un altra storia

Queste sono solo alcune delle tecniche di linguaggio non verbale che possono essere utili a voi o ai bambini per affrontare al meglio un casting.

Iniziate a usarle nella vostra vita di tutti i giorni e vedrete i risultati!

BUON CASTING A TUTTI

Schermata 2017-05-19 alle 13.19.07.png

SONO UN BAMBINO VOGLIO FARE L’ATTORE – agenzia di moda e spettacolo per bambini seria 

Oggi regalo 10 consigli da seguire per provare ad avvicinare i vostri bambini al mondo stellato dello spettacolo della TV o degli spot televisivi e farli diventare dei piccoli attori ovviamente rappresentati da un agenzia di moda e spettacolo per bambini seria.

1) Accompagnate con amore  sempre i vostri figli ai casting.                                                             I bambini hanno bisogno di essere seguiti e accompagnati in quest’avventura, che per loro può essere una bellissima esperienza, ma che può anche intimidirli, soprattutto all’inizio. Ecco perché hanno bisogno della presenza e dell’appoggio di mamma e papà.

2) Il provino e’ solo un gioco per il bambino.     I provini sono solo un gioco per il bambino e la maggior parte degli operatori dello spettacolo lo sanno e cercano di far vivere questa esperienza ai bambini in modo divertente e ludico. Dovete affrontare anche voi genitori in questo modo la possibilità di far fare un casting ai vostri figli lasciate a casa tutti i vostri sogni e le vostre aspettative e non riversate i vostri desideri su di loro

3) Seguite le attitudini di vostro figlio.              Le produzioni nel mondo dello spettacolo sono diverse e i provini per i quali vostro figlio potrebbe essere convocato sono per pubblicità, film, fiction ovviamente sara’ molto più facile per lui affrontare un provino per affinità elettiva. Le sue attitudini piuttosto che gli sport o la sua preparazione artistica in generale sono molto importanti al fine di prendere il ruolo

4) Affidatevi sempre alle agenzie di casting per bambini serie                                          Bisogna stare molto attenti quando si sceglie un’agenzia a cui affidarsi: in questo post potete trovare dei consigli su come distinguere quelle che lavorano con serietà nel mio articolo che potete leggere a questo link agenzie serie per bambini

5) Il servizio fotografico e’ il vostro biglietto da visita                                                                     Per partecipare alla preselezione e poi essere convocato al casting le foto sono indispensabili perché tutti i clienti prima di convocare L aspirante attore vogliono vedere le sue caratteristiche fisiche per valutarne la compatibilità con il ruolo che stanno cercando. Le foto non devono essere necessariamente di servizio fotografico professionale anche se un fotografo riuscirebbe a rendere al meglio le qualità di vostro figlio la cosa importante è che siano nitide inquadrate bene preferibilmente scattate su uno sfondo neutro, ovviamente che ha un servizio fatto in studio ha una marcia in più.

6) Per fare l’ attore il vostro bambino deve essere espressivo e saper recitare.                   Per i ruoli in TV o negli spot si cercano bambini spontanei ed espressivi.Per questi lavori si cercano bambini di tutti i tipi basta che siano giusti per il ruolo che devono interpretare. A meno che non ci siano direttive diverse non truccate o acconciate i vostri bambini ma vestiteli è pettinateli in modo assolutamente naturale diversamente e’ per i casting di moda bambini ma di questo parleremo in altra volta

7) Un corso di teatro può essere molto utile    Se volete far partecipare vostro figlio a provini per film o fiction un corso di teatro può essere molto utile per lui. In questi corsi vengono spiegati i primi rudimenti di recitazione e nel momento di una convocazione l’insegnante può aiutarlo a preparare la parte insegnandogli il modo migliore di presentarsi.

8) Non tutti possono diventare Brad Pitt           A questo proposito ho già scritto in precedenza un articolo cdove dico che se fosse per me sarebbero tutti Brad Pitt dove spiego che le aspettative dei genitori vengo disattese perché non tutti i bambini hanno attitudine alla recitazione e magari vengono costretti per volontà dei genitori a partecipare.Quindi vivete questa esperienza alla leggera tutto quello che può accadere accadrà

9) L’ importante è divertirsi.                  Sconsiglio fortemente ai genitori di vedere questo come un trampolino di lancio per i proprio figli e’ in opportunità in più per farli crescere con un bagaglio di esperienze tale da diventare adulti sereni e consapevoli di tutto quello che questo nostro mondo può offrire.Quindi il motto è DIVERTIRSI!

10) Non fatene un business ma neanche andate gratis.                                                          Ricordatevi che non è importante far fare qualcosa ai vostri figli a tutti i costi, non sarà di sicuro il guadagno della vita ma neanche dovete portare i vostri bambini a lavorare gratis pur di vederli in un videoclip o in uno spot. Anche a questo proposito ho scritto un articolo potete leggerlo a questo link.

A questo punto le fondamenta per capire come affrontare questo grande gioco li avete tutte non vi resta che iniziare a divertirvi. Non esistono bacchette magiche o strade preferenziali c è solo tanta passione dedizione e amore.

Elisabetta

Perché’… state svendendo i vostri sogni?

Di fermento ce ne e’ tanto e ho saputo di mamme che si cominciano a farsi delle domande sul perché le agenzia di moda bambini si siano cominciate ad accordare sulle linee da seguire TUTTE per i nuovi e sempre piu crescenti casi di concorrenza sleale che si stanno verificando da parte di agenzie mamme manager e clienti.

Insomma e’ un gran “Pandemonio” ormai sembra di stare in lavatrice e sapete chi ha la possibilità di fermare questo girotondo impazzito???

SOLO VOI GENITORI !!! 

Esclusive

doppie triple quadruple agenzie

proposte ai clienti diretti

lavori gratuiti

pagare per far lavorare i propri bambini

andare in agenzie estere per lavorare con clienti italiani

passare per selezioni di agenzia per lavori gratuiti

ma tutto ciò dove vi ha portato ? SOLO A RIMETTERCI SOLDI TEMPO E ENERGIE!!!!

Sapete la giornata lavorativa di  un bambino in Spagna a quanto ammonta ? ammonta a 1800€ + spese di vitto alloggio e viaggio e voi andate GRATIS????

Perché vi svendete al peggior offerente veramente pensate che i vostri bimbi valgano cosi poco ?

Perché accettate di inviare foto e dati a chiunque senza remore senza la certezza di chi sia in realtà quella persona?

Perché partecipate a casting online di marchi moda bambini che prima pagavano e adesso regalano a malapena in vestito di 10 stagioni fa?

Perché accettate che agenzie concorrenti alla vostra facciano archivio selezionando i bambini per i casting online dei clienti ?

Sapete che nessuna modella del calibro di Bianca Balti si sognerebbe mai di fare una cosa del genere!!!

L’IMMAGINE DI VOSTRO FIGLIO E’ UN BENE PREZIOSO PER VOI E PER CHI NE FA UN BUSINESS DEVE AVERE UN PREZZO!!!!

Le agenzie da quando sono sul mercato servono proprio a questo a TUTELARVI pensando di guadagnarci avete fatto l’opposto avete perso voi e fatto perdere tutti quelli che hanno continuato a voler lavorare con un ETICA

State alimentando un mercato sbagliato e agenzie straniere che tutelano i loro iscritti ci stanno ingoiando.

Spero di aver risposto alle vostre domande e al perché tutte le agenzie si stanno unendo

Avete intenzione di smettere di regalarvi a chi si approfitta dei vostri sogni o no?

come sempre meditate gente meditate

Elisabetta

Schermata 2017-03-20 alle 19.34.03.png

 

Agenzie moda e spettacolo per bambini serie 

Una delle domande più frequenti che mi fanno è si fanno i genitori e’: “Ma come faccio a capire se un agenzia per bambini e’ seria?”

Niente di più semplice!!!

Vi faccio una lista così potete tenere a mente le caratteristiche fondamentali che deve avere un agenzia di moda e spettacolo per bambini per essere seria

Le Agenzie serie:

  • Sono accreditate presso le migliori case moda o produzioni internazionali
  • Sono state intervistate dalle televisioni e o da giornali e siti web
  • Hanno curriculum di anni e anni di lavoro testimoniabili
  • Rappresentano un gran numero  di bambini
  • Sono contattate da tanti clienti del settore
  • Nelle ricerche sul web escono nelle prime pagine
  • Fanno una selezione dei propri iscritti in relazione ai clienti che di solito si rivolgono a loro
  • Hanno dei costi di inserimento moderati tra i 50 e i 150 € giustificati comunque dalle spese che sostengono
  • Prendono le vostre foto o in alternativa offrono un servizio di scatti fotografici in agenzia a cifre contenute pretendono comunque un materiale di buona qualità
  • Sono sempre disponibili per i propri iscritti
  • Hanno server di gestione che assicurano che tutti i bambini iscritti sicuramente verranno proprosti ma non assicurano ingaggi.
  • Vi dicono chiaramente a cosa porterebbe partecipare il vostro bambino e le potenzialità che ha.
  • Contrattano budget equi per i loro rappresentati
  • Tutelano il mercato da ciarlatani e improvvisati combattendo in ogni modo tutti quelli che si presentano con mezzi scorretti.
  • Ma soprattutto amano il loro lavoro e ci si dedicano con passione.

La cosa principale da ricordarsi e che un agenzia non è poi o meno seria rispetto a quante volte convoca vostro figlio ma la e’ in relazione allo svolgimento quotidiano del suo lavoro nei confronti dei suoi iscritti. Se non avete foto e dati aggiornati e come non essere iscritti in agenzia, è inutile lamentarsi che non si viene chiamato, vostro figlio e cambiato non vi possono contattare.Se vostro figlio non idoneo alle richieste che per un periodo arrivano all’ agenzia non e’ detto che la stessa non sia seria.E cosa più importante non la prendete sul personale se non chiamano vostro figlio non è la fine del mondo la vita continua e i vostri figli sono tutti singolarmente “esseri speciali” con o senza casting.

Spero di esservi stata utile

Elisabetta

Schermata 2017-03-13 alle 10.30.05.png

Studio Antropologico… le mamme e i casting

Dalla scorsa settimana il Lunedi sul mio blog ospito dei post o delle lettere aperte dei genitori che hanno espresso la loro opinione riguardo a circostanze che si creano nel sistema dei casting bambini.

Questa settimana ha colpito la mia attenzione il post di Giulia e dopo averne parlato un po con lei abbiamo deciso di farvi partecipi delle sue idee… Buona lettura

Guest Post di Giulia:

“Allora carissime, buongiorno. Indecisa se scrivere questo post fino alla fine, decido di pubblicare, quasi fosse una indagine di mercato non accusatoria quindi,un elenco preciso ma non esaustivo di “mamme alla moda”.
Da un recente studio antropologico…ed economico emerge che,
I lavori più importanti vengono assegnati ai bambini iscritti presso le agenzie e dalle agenzie stesse quindi. Per lavori importanti si intende: Dolce e Gabbana,Paciotti, Gucci…(il top delle aziende moda in Italia e all’estero); ciò sottintende una scelta di qualità e di giusta retribuzione del lavoro. Non ci guadagna solo l’azienda ma giustamente anche chi svolge il lavoro;
Poi, ci sono le mamme manager, le quali contattano direttamente le aziende (poco note), bypassando le agenzie, probabilmente, ma non abbiamo notizie certe, contrattano la retribuzione dei lavori (che spesso mi dicono essere gratuiti), e reclutano altre mamme, sostituendosi alle agenzie. In questo modo, alterano il mercato e non garantiscono la perfetta concorrenza, impedendo la candidatura e la scelta al di fuori del gruppo. Ce n’è per ogni età. Ovviamente è una scelta anche questa. Le aziende operano in maniera libera ma non trasparente. Le mamme non so. Dite voi.
Poi,ci sono le mamme manager di fotografi poco noti e qui, chiaritemi l’interesse a dover organizzare duemila shooting a pagamento. L’interesse del fotografo si capisce. Quello delle mamme non so.
In ultimo, ma forse mi sfugge ancora qualcosa, ci sono le mamme impiegate al reclutamento e lecchinaggio di fotografi e marchi famosi. Probabilmente legate ai famosi “gruppi”. In questo caso, si può notare come queste agiscono chiedendo amicizia perfino a mia nonna che scatta foto dei ricordi del dopoguerra. Sono solite esprimersi con cuoricini, like come se non ci fosse un domani e commenti commoventi. Lo scopo credo sia chiaro.
Le mamme modeste… premiate perché mamme leali, sincere…e mamme di figli bellissimi, oggettivamente bellissimi, senza necessità di raccomandazione o altro. In genere queste vengono scelte da fotografi importanti, me ne viene in mente una che non nomino ma che molte conoscono. Forse due o tre di fotografi. Queste mamme hanno un’aurea luminosa, sono generose e di classe.
Dunque, che tu sia una mamma rispettosa delle regole del gioco, che tu sia una mamma manager o una empatica mammina “spargi cuori”, il sistema è chiaro a tutti. Poca finzione quindi. Un po’più di onestà.”

Io fossi in voi considererei bene tutto quello che queste mamme in questi giorni scrivono ogni uno di voi puo’ essere parte del cambiamento.

Schermata 2017-02-20 alle 19.36.59.png

 

ESCLUSIVA SI… ESCLUSIVA NO!?

E cosi ci siamo con una altra delle mie riflessioni dovute a tutto quello che mi succede quotidianamente.

Una delle domande frequenti che ci fanno i genitori e’:

” Ma la vostra agenzia chiede l’esclusiva?” rispondiamo : No

e allora ci chiedono:”e allora perche’ alcune agenzie la chiedono?”

In un mondo serio e onesto non ci sarebbe bisogno di chiedere l’esclusiva per l’iscrizione in agenzia di un bambino perche’ tutti onestamente rispetterebbero la parola data e si comporterebbero di conseguenza.

Ma questo non e’ un mondo serio e onesto quindi qualche agenzia chiede l’esclusiva per tutelarsi.

La mia agenzia non chiede l’esclusiva perche’ io ancora mi fido del prossimo, ma a volte me ne pento!!!

Il prossimo guarda solo i suoi interessi e tutto questo e giustissimo, prego solo i genitori di guardare i propri interessi senza ledere.

Se si e’ iscritti in un agenzia che chiede l’esclusiva non si puo’ andare in altre perche’ si creano conflitti tra agenzie e clienti insormontabili. Se si e’ iscritti in un agenzia che chiede l’esclusiva non si accettano lavori da altre agenzie, non si mandano foto di aggiornamento, non si cerca di arraffare tutto e piu’ di tutto, non e’ corretto e rispettoso nei confronti di chi lavora.

Quindi le agenzie si regolano sulla esclusiva o meno in relazione ai loro iscritti noi possiamo tranquillamente lasciare i genitori liberi di andare anche in altre agenzie ma questo non puo’ e non deve crearci dei problemi.

Cercate di fare delle scelte coerenti e onorevoli nel rispetto altrui questo credo che sia la cosa primaria e non lasciate che l’opportunità’ di lavoro metta in secondo piano la correttezza nei confronti degli altri .

Le opportunita’ di lavoro per i vostri figli sono importanti ma e’ importante soprattutto il rispetto per gli altri, quindi se scegliete una sola agenzia, piu agenzie o una agenzia che chiede l’esclusiva cercate sempre di comportarvi al meglio di voi stessi di tutto cio ve ne sara’ grata la vostra coscienza.

Schermata 2017-01-04 alle 21.29.22.png

 

 

Faccio il Testimonial…ma ho pagato io!

Gia’ in un precedente articolo avevo manifestato le mie perplessita’ sui clienti che procacciano bambini tramite Facebook e genitori che propongono i bambini direttamente, la situazione e’ piu’ amara di quello che pensavo !!!

Ricevo sempre la solita domanda, ma iscriversi alle agenzie ha un costo?

Poi vengo a scoprire che le stesse persone che contestano le cifre che le agenzie chiedono come contributo per server, spese o varie PAGANO PER FAR PARTECIPARE I PROPRI FIGLI A DEI SERVIZI FOTOGRAFICI CHE LE AZIENDE PROBABILMENTE UTILIZZERANNO PER VENDERE I LORO PRODOTTI, quando invece essendo testimonial di un prodotto commerciale dovrebbero essere loro a percepire un compenso.

Le agenzie servono proprio a questo PROCACCIARE LAVORO e guadagnare dalle commissioni, le cifre che vengono chieste in fase di inserimento sono forfait a copertura dei costi vivi che l’agenzia sostiene per la promozione di vostro figlio, certo parliamo di quelle agenzie che hanno costi contenuti.

Oggi ho saputo che siamo arrivati al punto che qualcuno (NON AGENZIE) si fa PAGARE dai genitori per produrre dei cataloghi commerciali, dicendo che le foto con i vestiti di quella marca saranno proposti al cliente e se piaceranno il bambino o la bambina avranno la possibilita’ di essere inseriti nel catalogo di quel marchio, tutto cio’ sempre tramite Facebook.

Allora mettetevi bene in testa una cosa:

Sono i MARCHI MODA,LE AZIENDE, LE PRODUZIONI che devono pagare anche poco, anche con dei vestiti, anche con un simbolico rimborso spese, non siete voi genitori che dovete pagare per avere la soddisfazione di vedere il vostro bimbo su un catalogo.

Non dovete aspettarvi neanche guadagni da favola o rimborsi spese viaggio che ormai non paga piu’ quasi nessun marchio o produzione, ma

MAI PAGARE VOI PER FARE  DA TESTIMONIAL.

Quando i clienti si rivolgono alle agenzie chi viene scelto viene pagato.

In fondo non sono tutti idonei ad essere dei modelli , non sono tutti in taglia, non hanno tutti le caratteristiche che cercano  i clienti e non e’che baipassando i normali canali riceverete soddisfazioni perche’ la soddisfazione sta proprio nell’essere scelti per le peculiarità’ di vostro figlio… e poi se questo non avviene deve andare bene lo stesso magari vostro figlio sara’ EINSTAIN e voi troppo presi da tutto cio’ rischiate di non accorgervene.

Confido nel vostro discernimento, dovete sempre ricordarvi che il catalogo e’ un prodotto commerciale che le aziende utilizzano per vendere propri prodotti e fare business, chiunque presti la propria immagine per un prodotto commerciale deve essere remunerato non dovete pagare voi!

e aggiungerei che neanche il GRATIS va bene ad eccezione di sporadici casi per beneficenza

meditate gente, meditate.Schermata 2016-11-24 alle 18.42.09.png