Lettera aperta…#pochimabuoni

In seguito all’ articolo che ho scritto su questo blog ho ricevuto una mail da una mamma che voleva esprimere la sua opinione. Oggi ospitiamo una lettera aperta di una mamma che ha voluto condividere con tutti voi la sua esperienza in questo mondo apparentemente patinato ma se non si sa gestirlo anche pieno di insidie 

Guest post ricevuto da una mamma che ci autorizza la pubblicazione  in forma anonima

“Chi sono io? Una mamma…

Una persona comune come altre che circa 2 anni fa ha avuto la fortuna di far fare alla propria bimba un catalogo di moda.

Da quel giorno sono entrata in un mondo fantastico e spietato allo stesso tempo.

Ho incontrato altre mamme, ho avuto la fortuna di fare altre esperienze e ho cercato di capire come funzionasse questo mondo.

Inizialmente, consigliata da persone appena conosciute mi sono iscritta ai centinaia di gruppi casting esistenti su facebook.

Ho cercato informazioni sulle diverse agenzie sulle diverse agenzie e mi sono impergolata nelle centinaia di descrizioni su di essere.

Ho mandato mail su mail nei diversi casting aperti e ho conosciuto professionisti del settore.

Non mi posso lamentare. La mia bimba ha fatto le sue esperienze e io con essa.

MA …C’è sempre un Ma! Come dice lei quando scherziamo.“Mamma perché ogni volta che mi prometti qualcosa c’è sempre un ma?”

Anche in questo mondo c’è sempre un ma…

E io ne sto trovando diversi.

Negli ultimi mesi mi sono distaccata un poco da questa “droga”.

Parlo di droga perché, pur se nessuno l’ammette lo è 

“Io non sono come tante mamme, per me è un gioco”.

Quante volte ho sentito queste parole e altrettante volte le ho dette io.

Questo mondo è contaggioso.

A volte il desiderio di fare apparire supera il nostro buon senso.

Mamme serene e tranquille che si rivelano serpi pronte a tutto per poter dare un attimo di notorietà ai propri figli.

Si giunge a vere e proprie guerre!!!

Bambini presentati in casting dove non sono stati selezionati (i classici imbucati), Mamme manager che creano gruppi privati con cui offrono gratuitamente in giro bambini, fotografi che chiedono alle madri di pagare per apparire sui cataloghi per i quali loro percepiscono un compenso, brand che si ritrovano cataloghi gratis, madri che #maiunagioia perché il bimbo/a non sono stati selezionati o che nonostante nella settimana abbiano fatto già 2 shooting non riescono a far fare al figlio/a il terzo, casting solo per “amici”, bambini portati in giro come marionette e agenzie cambiate perché iscritti da uno o due mesi ma non stati ancora chiamati…

Cosa stiamo facendo?

E’ davvero #maiunagioia se nostro figlio/a non fa un lavoro?

Questo è un mondo che se preso nel modo sbagliato avvelena.

Io dico no!!!

Mia figlia non la svendo più!!!

Non farà più la passerella di foto in un gruppo Facebook che dice di avere casting pur sapendo che saranno scelti gli stessi perché mici di chi gestisce il gruppo 

Non ci faremo convincere dai fotografi che è giusto pagare, a meno che non sto facendo un book personale.

Non seguiremo le madri manager che usano la massa per elevarsi e far inserire i loro figli.

La nostra bramosia ci sta portando dall’essere retribuite al dover pagare noi.

Io dico no!!!

Le gioie sono altre!!!

Gioia è il sorriso di mia figlia.

Il tempo passato con lei.

La voglia di viverla e l’amore che mi dona.

Non mi lascerò più coinvolgere nel desiderio di fare mille shooting.

Il mio nuovo motto sarà #Pochimabuoni.

Mi voglio fidare delle agenzie a cui ho affidato mia figlia.

Questo è l’unico modo per fare in modo che fotografi , pseudoagenzie, e mamme manager  finiscano la loro scalata al successo.

Io vado al parco a vivere mia figlia….E gli shooting?

Me li faranno giungere i professionisti a cui mi son rivolta.

Fermiamoci prima di non poter tornare più indietro….Lasciamo a questo mondo andora un poco di dignità!!!

Mamma di C.”

Credo che abbia dato a tutti voi molti spunti di riflessione un abbraccio 

Elisabetta

Un pensiero su “Lettera aperta…#pochimabuoni

  1. Giusy ha detto:

    Io n o n sono nata l altro ieri, so che il mondo funziona cosi, non propongo mia figlia a altre persone o altre agenzie, ho un amico regista che l ha vista peró, le nostre bimbe frequentano la stessa scuola…che dire, bisogna guardarsi dalle mammeeee in tutto e per tutto, riempite le vite delle vostre bimbe con lo sport, feste, giochi e parchi, la serenità non ha prezzo

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...